6 regole per osservare il cielo senza telescopio

Anche un osservatore senza binocolo o telescopio può vedere molte meraviglie del cielo notturno. L’importante è sapere come osservare e che cosa cercare. Se vuoi guardare le stelle e sei curioso di scoprire i segreti dell’Universo senza telescopio, ecco 6 regole per osservare il cielo senza telescopio.

La nostra Galassia, la Via Lattea, vista da un cielo molto buio.

1. Imparare come funziona il cielo in generale

La Terra ruota una volta al giorno e questo causa il movimento degli oggetti celesti da est ad ovest. La Terra ruota anche intorno al Sole una volta l’anno e questo causa la presenza di costellazioni diverse a seconda del periodo dell’anno. Iniziare ad osservare il cielo per qualche notte può essere utile per riconoscere gli oggetti più luminosi del cielo notturno in modo da orientarsi.

2. Imparare la costellazione più brillante della stagione

Una costellazione è un gruppo di stelle, anche molto distanti tra loro, collegato dall’immaginazione umana con un disegno immaginario. Quali sono le costellazioni più brillanti del cielo?

Inverno : Orione

Orione è la costellazione più brillante del cielo.

Primavera : Orsa Maggiore

Estate : Lira

Autunno : Cassiopea

3. Imparare la differenza visuale tra stelle e pianeti

Imparare a riconoscere un pianeta è molto importante e può regalare tanta soddisfazione. Le stelle sono puntini molto piccoli che brillano. I pianeti sono di solito più grandi, e possiamo riconoscerli dal fatto che non brillano. Sta tutta qua la differenza tra stelle e pianeti, dal punto di vista ovviamente dalla nostra prospettiva limitata.

Inoltre, i pianeti si trovano sempre in una fascia di cielo chiamata Ellittica, che segue la strada che percorre il Sole durante il giorno.

Possiamo addirittura riconoscere di che pianeta si tratta dal suo colore

4. Scegliere il punto di osservazione con cura

Questo è uno dei punti più importanti. Dove guardare il cielo, se si vuole osservare un buon numero di stelle e oggetti? bisogna necessariamente essere sotto un cielo molto buio. Questo significa che non ci devono essere luci di alcun genere : città, macchine, strade, oggetti luminosi. Inoltre, a meno che non si vuole osservare la luna, essa non deve essere presente nel cielo, poichè è molto luminosa e impedisce l’osservazione degli oggetti più deboli.

Ci viene in aiuto una mappa dell’inquinamento luminoso : https://www.lightpollutionmap.info/#zoom=4&lat=5759860&lon=1619364&layers=B0FFFFTFFFF

Guardiamo la differenza tra un cielo inquinato e uno buio :

5. Il Comfort è tutto

Se si vuole osservare per bene un cielo notturno, ci si deve prendere il giusto tempo e le giuste comodità. Solo in questo modo riusciremo a sorprenderci e meravigliarci dell’immensità dello spazio, riuscendo ad osservare migliaia di stelle.

  • Siediti e mettiti comodo
  • Attendi almeno 10 minuti per abituare i tuoi occhi al buio
  • Usa solo luci di colore rosso, in modo da non disturbare gli occhi
  • Se è inverno, vesititi molto pesante
  • Sii paziente

6. Se sei curioso, compra un telescopio

Sicuramente osservare il cielo con un telescopio non è semplice, ma è uno spettacolo senza eguali. La prima volta, e anche le successive, si rimane a bocca aperta nel vedere che quegli oggetti della fantasia visti solo nelle foto, possono essere visti con i priopri occhi zoomando nel cielo.

Occhio nudo VS Telescopio

Jacopo Written by: